Diario alimentare del tempo di coronavirus

Ventisettesimo giorno di reclusione.

I quattro aprilandi quaranda dì’ durandi.

Se piove il quattro di aprile, per quaranta giorni si ripeterà. Bella giornata di sole ma anche fredda. Fuori comunque si sta bene e ci fa stare bene. In quaresima quarantena, aumenteremo il grasso e perderemo i muscoli. Per le persone anta, anta, quelli della sesta decade e oltre, saranno dolori. Bene o male, bisogna alimentarsi. A noi piacciono i piatti vegetariani ed il ragù di lenticchie, sedano, carote e finocchi con tante erbe odorose e pomodoro è buonissimo per un piatto di penne. Il secondo, non lo racconto perché non è di mio gradimento.

L’essenziale è accontentare loro.

Si continua a camminare nella quaresima quarantena, son dolori per il numero di morti e per le notizie di come reagirà nel tempo questo nemico invisibile e micidiale.

Speriamo in Dio!

Andrà tutto bene? E chi può dirlo?

Buona vita, buon ragù di lenticchie ❤️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...